Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Esegui una nuova ricerca

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
Agevolazioni
Agevolazioni finsubito
Agricoltura
Economia
Immobili
Legislazione
Prestiti - Mutui
Prestito aziendale
video news dalla rete


Il settore agricolo rappresenta un asset strategico per l’economia nazionale, per numero di addetti coinvolti, valore complessivo della produzione e valorizzazione del brand Made in Italy.

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste e il Ministero dell’Economia e delle Finanze hanno firmato il decreto che definisce i criteri e le modalità di accesso ai nuovi incentivi per l’agricoltura.

I contributi sono stati previsti dalla legge di Bilancio 2023, art. 1, commi 428 e seguenti, che ha stanziato 75 milioni di euro per ciascuno degli anni 2023, 2024 e 2025.

Si tratta, in particolare, di contributi a fondo perduto concessi alle imprese che operano nei settori dell’agricoltura, della pesca e dell’acquacoltura e che investono per la realizzazione e lo sviluppo di progetti di innovazione.

I progetti devono essere finalizzati all’incremento della produttività grazie alla diffusione delle migliori tecnologie disponibili per:

– la gestione digitale dell’impresa;

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

– l’utilizzo di macchine, di soluzioni robotiche, di sensoristica e di piattaforme e infrastrutture 4.0 per il risparmio dell’acqua e la riduzione dell’impiego di sostanze chimiche;

– l’utilizzo di sottoprodotti.

L’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare ISMEA è il soggetto al quale sono demandate le attività di istruttoria, concessione, erogazione, monitoraggio e controllo relative agli interventi.

Le imprese devono possedere specifici requisiti e investire un importo compreso tra 70.000 e 500.000 euro.

I tempi e le modalità di presentazione delle domande a ISMEA saranno indicate in un successivo provvedimento.

Chi sono i beneficiari

Possono presentare la domanda per l’ammissione ai benefici le PMI singole o associate, comprese le loro cooperative e associazioni, che risultano in possesso dei seguenti requisiti:

– risultano iscritte al registro delle imprese con la qualifica di “impresa agricola”, ovvero di “impresa ittica” o di “impresa agromeccanica”;

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

– risultano attive da almeno due anni alla data di presentazione della domanda;

– hanno sede operativa in Italia;

effettuano investimenti in innovazione tecnologica per una spesa minima di 70.000 euro e di massimo 500.000 euro. Per il settore pesca il limite minimo degli investimenti è 10.000 euro;

– non risultare imprese in difficoltà ai sensi dell’art. 2, punto 18, del Regolamento GBER;

– non rientrano tra le imprese che hanno ricevuto e non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea.

Gli investimenti non possono essere effettuati prima della data di presentazione della domanda.

Quali sono le percentuali di agevolazione

Il fondo per l’innovazione in agricoltura ha l’obiettivo specifico di favorire lo sviluppo di progetti di innovazione, finalizzati all’incremento della produttività nei settori dell’agricoltura, pesca e acquacoltura, attraverso:

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

– la diffusione delle migliori tecnologie disponibili per la gestione digitale dell’impresa;

– per l’utilizzo di macchine;

– soluzioni robotiche;

– la sensoristica;

– le piattaforme e infrastrutture 4.0;

– il risparmio dell’acqua;

– la riduzione dell’impiego di sostanze chimiche;

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

– l’utilizzo di sottoprodotti.

In tutto questo, sempre più centrale sarà il ruolo dei dati e la loro valorizzazione lungo tutta la filiera agricola. E del resto, le indagini sui consumatori finali confermano che gli italiani sono sempre più attenti alla tracciabilità e alle caratteristiche dei prodotti agricoli.

Ma sarà necessario incrementare la cultura digitale e la fiducia nelle potenzialità delle tecnologie. Pertanto, i contributi a fondo perduto per gli investimenti in innovazione tecnologica sono concessi in misura diversa a seconda della natura dell’impresa beneficiaria e tenendo conto dei massimali di aiuto previsti dalla normativa europea.

Quando il beneficiario è una PMI agricola o della pesca:

Importo ammissibile per cui si chiede il contributo (€)

Percentuale massima di contributo

fino a 100.000

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

75%

da 101.001 a 200.000

65%

da 200.001 a 300.000

55%

da 300.001 a 500.000

45%

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Quando il beneficiario è una PMI agromeccanica ovvero una PMI agricola che svolge un’attività agricola e non rientra nell’ambito di applicazione degli art. 14 e 17 dell’ABER:

Importo ammissibile per cui si chiede il contributo (€)

Percentuale massima di contributo

fino a 100.000

100%

da 101.001 a 200.000

90%

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

da 200.001 a 300.000

80%

da 300.001 a 500.000

70%

Quali sono i beni agevolabili

Oggi, gli attori della filiera agricola riconoscono le opportunità ed i benefici dell’innovazione digitale che rappresenta una leva strategica per la resilienza e la competitività del settore. Lo certifica l’importante crescita del mercato e della superficie coltivata con strumenti innovativi in agricoltura, sostenute certamente dagli incentivi fiscali legati al credito d’imposta, che in particolare hanno contribuito al rinnovo del parco macchine.

Attraverso il fondo per l’innovazione in agricoltura le spese ammissibili all’agevolazione sono quelle sostenute per l’acquisto di:

a macchine, strumenti e attrezzature per l’agricoltura. In particolare, macchine, anche motrici e operatrici, strumenti e dispositivi per il carico e lo scarico, la movimentazione, la pesatura e la cernita automatica dei pezzi, dispositivi di sollevamento e manipolazione automatizzati, droni, Automated Guided Vehicles (AGV) e sistemi di convogliamento e movimentazione flessibili, e/o dotati di riconoscimento dei pezzi, attrezzature per i trattamenti con prodotti fitosanitari e per lo spandimento dei fertilizzanti;

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

a macchine mobili non stradali per agricoltura e zootecnia. In particolare, tutte le macchine rientranti nel campo di applicazione del Regolamento (UE) 2016/1628 (Prescrizioni in materia di limiti di emissione di inquinanti gassosi e particolato inquinante per i motori a combustione interna);

b macchine per la zootecnia. In particolare, macchine ed attrezzature dedicate al settore zootecnico caratterizzate da un elevato livello tecnologico e di automazione, quali: macchine il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti; macchine utensili e impianti per la realizzazione di prodotti mediante la trasformazione dei materiali e delle materie prime; sistemi di monitoraggio in process per assicurare e tracciare la qualità del prodotto o del processo produttivo e che consentono di qualificare i processi di produzione in maniera documentabile e connessa al sistema informativo di fabbrica;

d investimenti per la pesca e l’acquacoltura i cui costi rientrano nel campo di applicazione del Regolamento (UE) 2022/2473 della Commissione del 14 dicembre 2022.

I beni agevolabili devono essere nuovi di fabbrica.

I contributi in questione possono essere cumulati con altri aiuti di Stato, compresi gli aiuti in regime de minimis, purché non vengano superati i massimali consentiti dalle pertinenti discipline europee di riferimento.

Come avviene l’istruttoria delle domande

Gli interventi sono attuati con una procedura a sportello, le PMI che intendono accedere alle agevolazioni dovranno presentare l’apposita domanda utilizzando la modulistica messa a disposizione da ISMEA sul portale dedicato.

Le domande di accesso alle agevolazioni sono esaminate dalla stessa ISMEA secondo l’ordine cronologico di presentazione e devono specificare:

– il nome e le dimensioni dell’impresa;

– la sua localizzazione;

– l’elenco dei beni agevolabili, con l’indicazione del relativo costo al netto dell’IVA.

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Il procedimento istruttorio deve essere concluso entro il termine di 30 giorni dalla data di presentazione della domanda o dalla data di ricezione della documentazione integrativa richiesta.

Il contributo sarà erogato in un’unica soluzione, su un conto corrente intestato esclusivamente al soggetto beneficiario oppure direttamente al fornitore dei beni acquistati.

Termini e modalità di trasmissione saranno comunicati a breve tramite un apposito provvedimento.

Copyright © – Riproduzione riservata



Source link

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze