Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


La direttiva europea Epbd, meglio conosciuta col nome di “Case Green”, ha stabilito il divieto di utilizzare combustibili fossili per il riscaldamento domestico entro il 2035, con l’abolizione di incentivi per l’installazione di caldaie a metano a partire dall’anno in corso.

Mancando pochi giorni all’entrata in vigore delle normativa, la regione Campania ha deciso di mettere a disposizione dei fondi che si sommeranno a quelli del Conto Termico promosso dal GSE per rendere più sostenibile, da parte dei cittadini residenti, le spese di acquisto, trasporto e sostituzione di stufe, caminetti e caldaie con sistemi di riscaldamento più efficienti e meno inquinanti, ovvero a “5 Stelle”.

I SISTEMI DI RISCALDAMENTO A 5 STELLE



Rientrano in questa categoria le seguenti tecnologie, con potenza ≤ 35 kW, che vadano a sostituire un impianto classificato 3-4 Stelle.

  • impianti a biomassa,
  • pompe di calore
  • sistemi di riscalamento ibridi (es. caminetto + pompa di calore)

Fra tutti, la soluzione migliore in termini di efficienza e di ROI (Return of Investment), ovvero il tempo necessario per recuperare la spesa sostenuta, è la pompa di calore, soprattutto se affiancata da un impianto fotovoltaico.


Anche in questo caso sono disponbili incentivi per l’installazione, oltre alla possibilità, se si decide di fare un impianto che copra più del fabbisogno energetico previsto, di vendere l’eccesso di produzione al GSE (cosidetto Scambio Sul Posto, SSP).

FONDI DISPONIBILI E SCADENZA DEL BANDO DELLA REGIONE CAMPANIA



Come anticipato, la ratio dei fondi messi a disposizione dalla regione Campania è sostenere le spese necessarie alla sostituzione dell’attuale impianto di riscaldamento utilizzato, quindi non solo l’acquisto, ma anche il trasporto e le opere di sostituzione e installazione.

L’incentivo campano è compreso fra i 2.000 e i 6.000 euro, a vari scaglioni a seconda della tecnologia scelta; fra le indicazioni specificate nel testo del Bando, è presente il limite di copertura della spesa.


In altre parole, la somma dei due incentivi disponibili, ovvero il Conto Termico del GSE e il Bando della regione, non potrà coprire il 100% della spesa sostenuta. Nota importante: ogni soggetto richiedente, ovvero residente sul territorio campano, può accedere al massimo a 2 istanze.


Per accedere al bando sul sito ufficiale della regione Campania sono fornite le seguenti indicazioni:

Per effettuare domanda di ammissione al contributo sarà necessario utilizzare il servizio digitale dedicato, denominato “Domanda incentivi sostituzione impianti termici civili alimentati a biomassa legnosa”, che sarà messo a disposizione sul Catalogo dei Servizi digitali di Regione Campania (https://servizi-digitali.regione.campania.it/) e sarà accessibile unicamente con identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di identità elettronica) o CNS (Tessera Sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi) a partire dal giorno 28 aprile 2023.

contact us: hdgreen@hdnetwork.it

(Foto di copertina, credits to calemacasa.it)

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui