Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Terzo aumento della Tari in tre anni, futuri cantieri nei centri storici, ma anche “sconti mancati” per il commercio. Sono questi i temi attorno ai quali si è tenuto il confronto (e lo scontro) fra le forze politiche lunedì scorso al consiglio comunale.

“Discussione come sempre surreale, in cui è mancato il confronto” è il commento della consigliera, già sindaca, Ilaria Parrella, che insieme alla collega Elisabetta Maccanti, ha proposto una mozione per la previsione di contributi economici ed esenzioni per le attività economiche dei due borghi, anche in previsione dei lavori che a breve riguarderanno i due centri storici. “Visto che abbiamo appreso dalla stampa della chiusura di via Costa per oltre un mese, che comporterà anche la diminuzione dei parcheggi e visto che l’amministrazione ha in cantiere i lavori di notevole importanza che interesseranno le piazze principali dei due centri, l’ultimo lotto di Piazza Vittoria e piazza del comune a Montecalvoli, abbiamo proposto l’avvio di due bandi – spiegano le due consigliere. – In particolare un bando, secondo la nostra proposta, doveva prevedere per il 2024 un contributo economico dai 300 ai 500 euro per le attività commerciali e artigianali e dai mille ai duemila euro per circoli e le attività di somministrazione che avessero partecipato ad iniziative realizzate dal comune”. Parimenti, la proposta ipotizzava un’esenzione della Tari. “Proposte che di fatto, in gran parte, sono state rifiutate – dicono le consigliere di opposizione – con bocciatura della mozione ed un parziale recupero di queste istanze, poi, nel regolamento sui rifiuti, con riduzioni del 30% e 70% sulla Tari per gli esercizi a seconda della durata del cantiere, sotto o sopra i cinque mesi. Un meccanismo senza logica che non andrà ad incidere sulle grandi difficoltà che dovranno affrontare i commercianti”.

Pietra vera della ‘discordia’ però, è stato l’aumento annunciato di poco meno del 5% sulla Tari. “Incremento che si va ad aggiungere a quello già effettuato nel 2023 sempre da questa maggioranza – critica Parrella. – E anche a quello, l’unico fatto in tanti anni, che fece la precedente amministrazione nel 2022. In quel caso però, dopo quasi un decennio inaugurato con una forte riduzione di oltre il 30% nel 2014-2016”. In parole povere, fra 2022 e 2023 i santamariammontesi vedono aumentare la Tari per la terza volta: mediamente un +15% nel triennio. “La maggioranza si giustifica incolpando l’Ato e comunicandoci che il sindaco ha votato contro al consiglio dell’Ato sulla decisione di aumentare il gettito delle amministrazioni. Ma poi è chiaro che su questi numeri ci devi lavorare, non applicare orizzontalmente aumenti senza nemmeno provare a recuperare soldi altrove. Quando noi diminuimmo la Tari anni fa non fu facile, servì un lungo lavoro in cui modificammo il giro del porta a porta, il calendario, e trovammo soluzioni per abbattere i costi. Se Ato chiede un aumento medio del 30%, i comuni comunque possono intervenire: non a caso ci sono comuni in Valdera che in questi anni hanno risposto con aumenti inferiori”.

“Poche novità” sempre per le due esponenti di Santa Maria a Monte Viva, poi, sul fronte delle opere pubbliche, quasi tutte note: 300mila euro per la ristrutturazione della scuola a San Donato, 210mila per completare il lotto dello spazio 0-120 a San Sebastiano, 370mila per i percorsi ciclopedonali, 340mila per il previsto miglioramento sismico del Municipio. Due i mutui, da 150mila euro e 220mila, per i lavori della piazza di Montecalvoli (“con piano economico aumentato ad un totale di 350mila euro di costi complessivi”) e per gli interventi post-alluvione. Annunciato un intervento da 1,3 milioni di euro per la riqualificazione delle aree comuni del Pip (la zona industriale).



 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui