Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


TORINO DI SANGRO. Lavorava in nero in un cantiere pubblico, appaltato dalla Provincia a una ditta molisana con i fondi del Pnrr, il piano nazionale di ripresa e resilienza. A scoprire il dipendente irregolare e una serie di violazioni sulla sicurezza, alla vigilia della festa del Primo maggio, sono stati i carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro (Nil) di Chieti, intervenuti ieri mattina a Torino di Sangro – insieme ai militari della locale stazione – sulla strada provinciale 130, dove è in corso un intervento di consolidamento dopo una frana che si è verificata in corrispondenza dell’ingresso del centro abitato.
LA DENUNCIA
Il legale rappresentante dell’azienda è stato denunciato alla procura della Repubblica di Vasto per aver violato il decreto legislativo in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Contestate sanzioni per complessivi 5.500 euro, è stata disposta la sospensione dell’attività imprenditoriale: significa che, finché non saranno regolarizzate le infrazioni, il cantiere resterà fermo.
LA FUGA DI GAS
Sul posto sono intervenuti anche il sindaco Nino Di Fonso e altri rappresentanti dell’amministrazione comunale. Nel corso dei lavori, infatti, è stato bucato un tubo ed è scattato l’allarme per la successiva fuga di gas. «Si raccomanda massima prudenza», ha scritto lo stesso sindaco in un avviso alla cittadinanza pubblicato su Facebook in mattinata, «la situazione è monitorata e sotto controllo».
LE IRREGOLARITÀ
Dall’ispezione è emerso come uno degli operai, originario del Burkina Faso, fosse senza regolare assunzione. I carabinieri hanno dunque riscontrato pure il mancato rispetto dell’obbligo di sottoporre il dipendente a visita medica e di informarlo sui rischi per la salute e la sicurezza sul lavoro connessi all’attività svolta. L’operaio era privo anche di un’adeguata formazione.
IL CANTIERE
L’importo dell’intervento in corso sulla provinciale Torino di Sangro-Casalbordino è di 695.000 euro: i lavori di sistemazione della frana, iniziati lo scorso 4 marzo, sono da concludere entro 150 giorni, ovvero il 1° agosto. Il progetto in questione fa parte di un finanziamento di 3.300.000 euro ottenuto dall’amministrazione provinciale guidata da Francesco Menna per combattere il dissesto idrogeologico anche a Chieti, Sant’Eusanio, Villa Santa Maria e Roio.
©RIPRODUZIONE RISERVATA



 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui