Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Bonus – fonte_corporate – sicilianews24.it

Se commetti questo errore sulla busta paga, potresti veder ridotto il bonifico. Attenzione a quello che fai.

Ci sono alcune specifiche categorie di lavoratori, che grazie alla legge di bilancio del 2024, approvata al fotofinish, mentre il conto alla rovescia per il nuovo anno stava per iniziare, che possono giovare di un aumento in busta paga. Si tratta di un provvedimento che è stato preso alla luce della difficoltà economica creata dall’inflazione e degli eventi geopolitici che in questi mesi hanno condizionato il mondo intero.

Particolare attenzione è stata rivolta nei confronti delle famiglie, che sembrano essere letteralmente schiacciate dai cambiamenti economici che ci sono stati. Tutto questo avviene nonostante non siano pochi coloro che hanno storto il naso affermando di avere anche loro diritto a qualche euro in più in busta paga.

La notizia che il 40% delle mamme ha inizio 2024 si sia dimessa perché il lavoro è incompatibile con l’avere dei figli, ha probabilmente fatto in modo che si accendesse la luce su un problema non poco rilevante.

Per una donna donna, una mamma, lavorare è indispensabile tanto quanto per un uomo, anche considerando le notevoli spese che ogni famiglia deve affrontare di giorno in giorno. La notizia che si sia costretta a dimettersi, non fa buon gioco al sistema italiano.

Bonus mamme 2024

La legge del 30 dicembre 2023 numero 213 ha previsto che nel periodo che va dal 1 gennaio 2024 al 31 dicembre 2026 le donne e mamme lavoratrici con più di tre figli a carico possono godere nel 100% di esonero per quello che riguarda i contributi previdenziali. Questo permette a tutte le donne, di beneficiare di un importo maggiore sulla busta paga.

Il limite posto è quello di 3000 € all’anno, che ovviamente viene ripartito su base mensile. Il beneficio può essere goduto a partire dalla firma del contratto come il lavoro dipendente a tempo indeterminato fino al 10º anno di età dato il figlio più piccolo.

Mamma che lavora - fonte_depositphotos - sicilianews24.it
Mamma che lavora – fonte_depositphotos – sicilianews24.it

Specifiche sulla domanda

Per poter beneficiare del bonus mamme è indispensabile procedere con la specifica domanda, che deve essere consegnata al datore di lavoro. Inoltre occorre allegare l’ISEE corrente che deve essere inferiore a 25.000 €.

Inoltre occorre essere cittadini italiani, o di uno Stato dell’Unione Europea, e avere residenza in Italia convivendo con i bambini per cui si va a chiedere il bonus. Entro 90 giorni dalla presentazione della domanda si potrà godere delle mensilità arretrate e quelle correnti

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui