Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Rendere il mercato dei capitali nell’Unione europea più attraente per le società e facilitare l’accesso delle pmi e delle start-up alle borse europee. Per perseguire questo obiettivo il Parlamento Ue ha approvato il cosiddetto «listing act», ovvero il pacchetto di norme proposto dalla commissione europea volto a rendere i mercati dei capitali europei più attraenti per le imprese dei paesi membri ed a facilitare la quotazione delle società di tutte le dimensioni, comprese le pmi, nelle borse del continente. La risoluzione legislativa dell’Europarlamento del 24 aprile 2024 sul «listing act», oltre a modificare i regolamenti (Ue) 2017/1129, (Ue) n. 596/2014 e (Ue) n. 600/2014, ha l’obiettivo di introdurre misure mirate e flessibilità durante l’intero ciclo di quotazione in borsa, operando a livello di incentivi e rendendo più proporzionato l’onere della conformità normativa, in particolare per gli emittenti di dimensioni più ridotte, nonché di rendere i mercati dei capitali più attraenti e l’economia Ue più competitiva.

Il “listing act”

Con esso, gli imprenditori comunitari avranno anche la possibilità di utilizzare strutture azionarie a voto multiplo quando quotano le loro aziende sui mercati di crescita delle pmi e sui sistemi di negoziazione multilaterali. Ciò consentirà di raccogliere fondi attraverso l’emissione di azioni senza perdere il controllo della propria azienda, ma espandendo l’attività e nel contempo salvaguardando i diritti degli altri azionisti.

In altri termini, le pmi potranno accedere più facilmente ai finanziamenti del mercato dei capitali senza peraltro compromettere l’integrità del mercato e i diritti degli investitori. Sul piano strettamente normativo il Parlamento Ue ha approvato in prima lettura il 24 aprile 2024 la proposta di regolamento che modifica: il regolamento sui prospetti (n. 1129 del 2017), il regolamento sugli abusi di mercato (n. 596 del 2014) e il regolamento sui mercati degli strumenti finanziari (n. 600 del 2014). Sempre il 24 aprile 2024 è stata approvata la proposta di direttiva che modifica la direttiva sui mercati degli strumenti finanziari (n. 65 del 2014) e abroga la direttiva sulla quotazione (n. 34 del 2001), nonché la proposta di direttiva sulle azioni a voto multiplo.

Meno oneri

Grazie al «Listing act» saranno ridotti i costi per l’accesso alla quotazione di borsa per le imprese Ue di tutte le dimensioni e in particolare delle pmi e delle start-up.In tal modo sarà facilitato il ricorso a maggiori fonti di finanziamento per quotarsi. Verranno inoltre alleggeriti obblighi ed oneri in seguito alla restrizione dell’ambito di applicazione dell’obbligo di comunicazione in caso di processi prolungati. Con la direttiva sulle azioni a voto multiplo imprese e start-up potranno, infine, evitare di perdere il controllo della società.

Riproduzione riservata

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui