Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Parliamo di tutti i permessi retribuiti per chi ha un figlio disabile (scopri le ultime notizie su Legge 104invalidità civilecategorie protettediritto del lavorosussidiofferte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

Tutti i permessi retribuiti per chi ha un figlio disabile

Come abbiamo anticipato in apertura, la Legge 104/1992 permette di ottenere più permessi retribuiti per chi ha un figlio disabile.

Andiamo a vedere nel dettaglio di cosa si tratta, analizzando tutti i tipi di permessi che un genitore può richiedere.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Acquista la nostra Guida Completa ai Permessi della Legge 104 oppure approfitta del pacchetto premium da 2 guide. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Prolungamento del congedo parentale o 3 giorni di permesso mensile

I genitori di figli disabili che svolgono attività lavorativa dipendente (pubblico o privato) hanno diritto a godere di permessi retribuiti, necessari a prendersi cura del soggetto fragile a carico.

I genitori di figli con disabilità in situazione di gravità hanno diritto ad una serie di permessi retribuiti, previsti dalla Legge 104/1992.

La disabilità grave, accertata dalla competente Commissione medico legale istituita presso l’ASL, ricorre quando la minorazione, singola o plurima, riduce l’autonomia personale dell’interessato, collegata all’età, tale da rendere necessaria un’assistenza permanente, continuativa e globale.

Nello specifico, i genitori, fino ai tre anni di età del figlio hanno diritto, in alternativa:

  • al prolungamento del congedo parentale, fruibile in misura continuativa o frazionata, per un periodo massimo complessivamente non eccedente i tre anni (compresi i periodi di congedo previsti per la generalità dei genitori) da godere entro il compimento del dodicesimo anno di vita del bambino;

Con riferimento ai figli dai tre ai dodici anni il genitore può scegliere tra, in alternativa:

  • prolungamento del congedo parentale come sopra descritto;
  • tre giorni mensili di permesso, anche continuativi.

Per i figli di età pari o superiore a dodici anni, i genitori hanno diritto ai tre giorni mensili di permesso, anche continuativi.

I genitori di un figlio disabile, che sono entrambi lavoratori dipendenti, possono fruire alternativamente dei permessi 104 per assisterlo (ne parleremo dettagliatamente più avanti).

Il diritto a fruire dei permessi spetta previa domanda all’INPS.

L’Istituto stesso si fa carico del trattamento economico per le ore di assenza, con anticipo delle somme in busta paga da parte del datore di lavoro.

Congedo straordinario

I genitori un figlio disabile, dipendenti pubblici o privati, hanno diritto ad assentarsi da lavoro in congedo straordinario.

Il congedo, previa domanda all’INPS, spetta per un periodo continuativo o frazionato di due anni nell’arco dell’intera vita lavorativa del richiedente per ciascun figlio disabile.

Il trattamento economico dovuto per i periodi di assenza è a carico dell’Istituto. Le somme in questione vengono anticipate in busta paga da parte del datore di lavoro.

permessi retribuiti per chi ha un figlio disabile
Permessi retribuiti per chi ha un figlio disabile. Nella foto: una mamma con la sua bambina in sedia a rotelle.

Permessi non retribuiti

I genitori di figli disabili che fruiscono del congedo straordinario per un periodo continuativo non superiore a sei mesi, hanno diritto di fruire di permessi non retribuiti in misura pari al numero dei giorni di congedo ordinario che avrebbero maturato nello stesso arco di tempo lavorativo.

Permessi retribuiti per chi ha un figlio disabile e alternanza dei genitori

Come abbiamo visto, la normativa permette di richiedere più permessi retribuiti per chi ha un figlio disabile grave.

Entrambi i genitori possono usufruire di questi permessi, il che significa che insieme possono avere un totale di 3 giorni al mese (non 3 giorni ciascuno).

Quindi, madre e padre possono prendere congiuntamente 3 giorni di permessi 104 ogni mese.

Come riporta L’INPS nella circolare 133 del 17 luglio 2022, “i giorni di permesso possono essere usufruiti dai genitori (di figli minorenni) alternativamente, ma il numero massimo mensile (3 giorni) può essere ripartito tra i genitori stessi anche con assenze contestuali dal rispettivo lavoro (ad esempio, madre 2 giorni), padre 1 giorno, anche coincidente con uno dei due giorni della madre).

Facciamo un esempio pratico per capire meglio cosa vuol dire “alternanza”.

Un esempio pratico di “alternanza”

Immaginiamo una situazione: la mamma lavora nel settore privato, 4 giorni alla settimana, per un totale di 20 ore. Il papà lavora 5 giorni a settimana, 40 ore.

Entrambi hanno diritto a 3 giorni di permessi 104 al mese, che possono accumulare. Se il papà usa 2 giorni da 8 ore e la mamma usa 1 giorno da 3 ore, hanno utilizzato tutti e 3 i giorni di permesso.

È importante sapere che non è possibile usare questi permessi in modo frazionato durante la stessa giornata, quindi non è possibile utilizzare l’intera giornata di lavoro come permesso. Invece, viene considerato un giorno intero anche se si utilizzano solo alcune ore.

Con il nuovo decreto legislativo che mette in pratica le regole dell’Unione Europea sull’equilibrio tra vita e lavoro, inoltre, è possibile distribuire i tre giorni di permesso non solo tra genitori, ma anche tra diversi membri della famiglia.

Come richiedere i permessi retribuiti per chi ha un figlio disabile

Per ottenere i permessi retribuiti per chi ha un figlio disabile, è necessario presentare una domanda all’INPS. È possibile farlo attraverso diversi canali:

  • collegandosi al portale INPS “Invio Online di Domande di Prestazioni a Sostegno del Reddito,” utilizzando le credenziali SPID, CIE o CNS;
  • chiamando il Contact Center dell’INPS ai numeri 803164 (rete fissa) o 06164164 (cellulare);
  • rivolgendosi ai patronati.

Nella domanda, devono essere allegati i documenti che comprovano lo stato di disabilità.

In caso di approvazione, l’INPS comunica il verbale di accoglimento all’interessato e all’azienda, specificando il soggetto per il quale sono riconosciuti i permessi, la data di inizio e la scadenza della validità dell’accoglimento.

FAQ sui permessi con Legge 104

Quali vantaggi scolastici offre la Legge 104 ai bambini?

La Legge 104 riserva a bambini con particolari necessità una serie di agevolazioni scolastiche. Queste vanno da sostegni didattici speciali, all’adattamento di materiali e strutture, fino a tempistiche flessibili.

La Legge 104 fornisce sostegno ai bambini nati prematuramente?

Un bambino nato prematuro può beneficiare di agevolazioni previste dalla Legge 104 se presenta condizioni di salute che ne giustificano la richiesta. Una valutazione medica sarà necessaria per stabilirne l’effettivo diritto.

Come si applica la Legge 104 ai genitori separati?

Nel caso di genitori separati, la Legge 104 prevede che entrambi possano usufruire dei benefici per la cura del figlio, a condizione che sia dimostrata la convivenza con il minore.

È possibile ottenere la dimora temporanea per il congedo straordinario?

Sì, è possibile richiedere una dimora temporanea per beneficiare del congedo straordinario. Questa scelta potrebbe essere necessaria nel caso in cui l’assistito non viva stabilmente con te.

Posso assistere entrambi i miei genitori con la Legge 104?

Sì, è possibile assistere entrambi i genitori con la Legge 104. Tuttavia, è importante ricordare che i giorni di congedo previsti dalla legge non aumentano, indipendentemente dal numero di assistiti.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulla Legge 104:

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui