Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Un successo di partecipazione per i bandi “Ricerca e Sviluppo” aperti lo scorso gennaio dalla Regione Toscana: sono in tutto 878 le domande presentate dalle imprese toscane per un contributo totale richiesto che supera i 114 milioni e mezzo di euro.

Obiettivo: innovare il sistema produttivo toscano

Gli avvisi pubblici rientrano nel Programma regionale Fesr 2021-27 e puntano a rafforzare gli investimenti del sistema imprenditoriale toscano attraverso l’introduzione di tecnologie avanzate per favorire la transizione ecologica e la cooperazione tra piccole, medie e grandi imprese e organismi di ricerca anche in forma aggregata.

Il presidente della Regione ha spiegato che c’era ottimismo verso un buon risultato dei due bandi, vista la volontà da parte di molte aziende di investire in innovazione. Attese, ha aggiunto sempre il presidente, che sono state ben ripagate visto le tante domande pervenute. Il tutto, ha concluso, mette in risalto la notevole dinamicità di tutti i settori produttivi e la grande capacità del tessuto economico di realizzare collaborazioni col sistema pubblico.
L’ottimo esito dei due bandi è commentato positivamente anche dall’assessore allo sviluppo economico che sottolinea ancora una volta la grande vitalità del sistema imprenditoriale toscano e la sua grande voglia di innovare ed essere competitivo.

Un bando per le grandi imprese e uno per le piccole e medie aziende

Per il primo bando, rivolto alle grandi imprese in cooperazione con almeno tre MPMI (micro, piccole e medie imprese), le domande totali sono state 156 per un contributo richiesto di 25,4 milioni di euro. Per il secondo, dedicato alle MPMI e alle Midcap singole o in cooperazione tra loro (minimo tre MPMI), le domande sono 722 per oltre 89 milioni di euro.

I due bandi, che consentivano la partecipazione in partenariato con organismi di ricerca, prevedono una sovvenzione in conto capitale per coprire una percentuale delle spese sostenute dalle imprese, o in conto capitale per l’abbattimento degli interessi. Le due misure si inseriscono nell’ambito di Giovanisì e sono gestiti da Sviluppo Toscana, che lavorerà adesso all’approvazione delle graduatorie.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui