Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Esegui una nuova ricerca

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
Agevolazioni
Agevolazioni finsubito
Agricoltura
Economia
Immobili
Legislazione
Prestiti - Mutui
Prestito aziendale
video news dalla rete


Nell’ultimo trimestre 2023 la raccolta dei fondi sostenibili globali è in calo e per la prima volta si registrano deflussi. Tuttavia, questo è dovuto per lo più al mercato statunitense, mentre al contrario in Europa si registrano, seppur in calo, afflussi di denaro. Il patrimonio invece continua a crescere

Gli investimenti sostenibili attraggono ancora? Certo che sì, ma dipende da quale delle due parti dell’Oceano. In base ai dati della raccolta globale riferiti all’ultimo trimestre 2023 diffusi da Morningstar nel report “Global Sustainable Fund Flows: Q4 2023 in Review”, gli investitori hanno preferito ritirare i loro investimenti in asset sostenibili; tuttavia, bisogna necessariamente considerare separatamente il mercato europeo e il mercato statunitense, in quanto rappresentano realtà completamente diverse che si muovono in senso opposto.

Dal report infatti emerge che i fondi sostenibili globali hanno subito deflussi pari a -2,5 miliardi di dollari e, per la prima volta, sono scesi in territorio negativo. Attenzione però, perché gli Stati Uniti giocano un ruolo fondamentale in quanto, a ben vedere, è proprio qui che si sono registrati i deflussi più significativi (pari a 5 miliardi di dollari) nell’ultimo trimestre. Il Vecchio Continente al contrario registra una raccolta positiva di 3,3 miliardi di dollari.

Il patrimonio dei fondi sostenibili globali tuttavia è aumentato dell’8% nell’ultimo trimestre, raggiungendo i 3.000 miliardi di dollari a fine dicembre. E non cala la domanda di fondi, tanto che anche lo sviluppo dei prodotti è aumentato. Nel quarto trimestre sono stati lanciati oltre 120 nuovi fondi sostenibili a livello globale.

L’indagine ha preso in considerazione tutti i fondi aperti e fondi negoziati in Borsa che, in base al prospetto informativo, dichiarano di concentrarsi sulla sostenibilità, sull’impatto o su fattori Esg.

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

LA RACCOLTA DEI FONDI SOSTENIBILI GLOBALI

Come anticipato, i dati Morningstar evidenziano il primo calo della raccolta globale dei prodotti sostenibili. A concorrere a questo calo della raccolta sono stati i tassi di interesse elevati e l’incombente recessione di alcune delle maggiori economie mondiali che hanno pesato sul sentiment degli investitori, senza contare l’escalation dei rischi geopolitici globali.

Analizzando area per area, tuttavia, si evince che l’Europa ha mantenuto flussi positivi (pari a 3,3 miliardi di dollari) seppur con il valore più basso dal 2021 ad oggi, in progressivo calo nell’ultimo anno.

Il calo delle sottoscrizioni è stato interamente attribuito alle strategie sostenibili a gestione attiva, che hanno perso quasi 18 miliardi di dollari nel quarto trimestre. Al contrario le strategie di investimento passive hanno registrato dei risultati positivi, con afflussi per 21,3 miliardi di dollari nel quarto trimestre.

Per quanto riguarda gli Stati Uniti, i deflussi dai fondi sostenibili hanno toccato quota 5,1 miliardi di dollari, quasi il doppio rispetto ai 2,7 miliardi di dollari del trimestre precedente.

IL PATRIMONIO DEI FONDI SOSTENIBILI GLOBALI

Il patrimonio dei fondi sostenibili globali ha raggiunto la quota di 3.000 miliardi di dollari (dati a dicembre 2023), in aumento dell’8,2% rispetto ai 2.700 miliardi di dollari del trimestre precedente.

A guidare è sempre l’Europa, con l’84% del patrimonio globale dei fondi sostenibili. Inoltre, rimane di gran lunga il mercato Esg più sviluppato e diversificato, seguito dagli Stati Uniti, che detengono l’11% del patrimonio globale dei fondi sostenibili. L’Asia ex Japan, di cui la Cina è il più grande mercato sostenibile con oltre il 63% degli asset della regione, è al terzo posto in termini di dimensioni del mercato dei fondi sostenibili.

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

IL CONFRONTO CON IL MERCATO TRADIZIONALE

Nonostante la raccolta in calo, il mercato dei fondi sostenibile va comunque meglio del mercato dei fondi tradizionali.

Nell’ultimo trimestre 2023 a livello europeo i fondi sostenibili hanno infatti raccolto più degli omonimi tradizionali (3,3 miliardi di dollari contro deflussi per 25,4 miliardi di dollari negli ultimi tre mesi). Guardando ai numeri anno su anno, nel 2023 i fondi sostenibili europei hanno raccolto oltre 76 miliardi di dollari (quasi la metà rispetto ai 149 miliardi di dollari dell’anno precedente) mentre i fondi tradizionali hanno registrato deflussi per 50 miliardi di dollari.

In termini di patrimonio, gli asset in gestione dei fondi sostenibili europei sono risaliti a 2.500 miliardi di dollari, con un aumento del 7% rispetto al trimestre precedente.

Passando oltre oceano, come anticipato, sono stati registrati nel quarto trimestre del 2023 deflussi per 5 miliardi di dollari dai fondi sostenibili statunitensi, per un totale di 13 miliardi di dollari nell’ultimo anno. Al contrario dell’Europa, il confronto con il mercato dei fondi tradizionali vede uscire a testa bassa i fondi sostenibili che, per il quinto trimestre consecutivo, attraggono meno investimenti dei competitor tradizionali.

Tuttavia, l’apprezzamento del mercato ha fatto sì che il patrimonio dei fondi sostenibili statunitensi sia aumentato a 323 miliardi di dollari alla fine del 2023.

Noemi Primini

fondi sostenibilimorningstarstudiericerche

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

0 commenti



Source link

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze