Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Esegui una nuova ricerca

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
Agevolazioni
Agevolazioni finsubito
Agricoltura
Economia
Immobili
Legislazione
Prestiti - Mutui
Prestito aziendale
video news dalla rete


Aumenta da gennaio l’importo massimo della Cassa integrazione per effetto della rivalutazione del 100% dell’inflazione. La cifra è salita a 1.321,53 euro lordi pari a 1.244,36 euro netti per quanto riguarda il trattamento di integrazione salariale ordinario e straordinario (CIGO e CIGS), della Cig per gli operai agricoli (CISOA), dell’assegno di integrazione salariale del FIS. Lo comunica l’Inps in una circolare che recepisce le norme previste nella legge di Bilancio, elencando gli importi incrementati anche per altre tipologie di assegni di cassa integrazione.

Cassa integrazione, importi rivalutati al100% dell’inflazione: gli aumenti

Dal 2022 il tetto massimo della Cig è diventato unico, dai due previsti in precedenza a seconda del livello di retribuzione, ed è pari all’80% della retribuzione del lavoratore in cassa integrazione, che dal 2022 è stata estesa anche per il caldo eccessivo come abbiamo spiegato qui.

Come precisato dall’Istituto, l’adeguamento degli importi al caro-vita interessa dall’1 gennaio anche i seguenti trattamenti previdenziali:

  • assegno di integrazione salariale e dell’assegno emergenziale del Fondo di solidarietà del Credito;
  • assegno emergenziale per il Fondo di solidarietà del credito,
  • assegno emergenziale per il Fondo di solidarietà del credito cooperativo,
  • indennità di disoccupazione NASpI,
  • indennità di disoccupazione DIS-COLL,
  • indennità di disoccupazione agricola,
  • indennità di disoccupazione a favore dei lavoratori autonomi dello spettacolo (ALAS),
  • indennità straordinaria di continuità reddituale e operativa (ISCRO),
  • importo mensile dell’assegno per le attività socialmente utili.

Cassa integrazione, importi rivalutati al100% dell’inflazione: i massimali

Per la Cig in favore delle imprese del settore edile e lapideo per intemperie stagionali, escluse quelle del settore agricolo, l’importo sale a 1.585,84 euro lordi e 1.493,23 netti, considerato l’aumento del 20% (qui abbiamo riportato l’allarme sui conti correnti per le perdite provocate dall’inflazione mentre qui abbiamo parlato degli effetti del caro-vita da record sui prezzi della spesa).

Per quanto riguarda l’assegno di integrazione salariale nel Fondo credito, l’indennità sale invece a un massimale di:

  • 1.306,75 a fronte di una retribuzione mensile lorda inferiore a 2.406,02;
  • 1.506,19 nella fascia compresa tra 2.406,02 e 3.803,33 euro lordi;
  • 1.902,81 euro per retribuzioni superiori a 3.803,33 euro lordi.

L’assegno emergenziale per il Fondo di solidarietà del credito prevede dei massimali riferiti a una retribuzione tabellare annua lorda inferiore a 46.076,64 euro, al lordo della riduzione del 5,84%, sono pari a 2.691,44 euro (al netto è 2.534,26).

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

L’aumento arriva a 3.031,89 per la fascia compresa tra 46.076,64 e 60.626,25 euro lordi all’anno di retribuzione, fino a 4.243,50 euro annui per le retribuzioni oltre i 60.626,25.

Nel 2023, il salario massimo da prendere a riferimento per il calcolo delle indennità di disoccupazione NASpI è pari a 1.352,19 euro, sotto il quale gli aventi diritto ricevono il 75% dell’importo. Per quest’anno l’importo massimo mensile di questa indennità non può in ogni caso superare i 1.470,99 euro.

Nel caso l’importo superi la soglia L’Inps aggiungerà all’assegno anche il 25% della differenza tra 1.352,19 e il massimale di 1.470,99 euro.

Come ricorda l’Inps nella circolare, gli stessi paletti vengono applicati per l’indennità di disoccupazione dis-coll e l’indennità di disoccupazione a favore dei lavoratori autonomi dello spettacolo (ALAS).

Cresce anche l’importo mensile dell’assegno che spetta ai lavoratori che svolgono attività socialmente utili, a carico del Fondo sociale occupazione e formazione, che dall’1 gennaio 2023 è pari a 656,44 euro.



Source link

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze