Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Esegui una nuova ricerca

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
Agevolazioni
Agevolazioni finsubito
Agricoltura
Economia
Immobili
Legislazione
Prestiti - Mutui
Prestito aziendale
video news dalla rete


Quando utilizziamo lo zucchero è difficile immaginare il lungo processo che c’è dietro la sua produzione. E la sua sostenibilità è un tema sempre più centrale nella strategia aziendale di sviluppo di Eridania, brand storico della dolcificazione, che dal 2016 fa parte di Cristal Union, tra i principali produttori europei di zucchero da barbabietola e alcol. «Il nostro investimento in sostenibilità è stato importante negli ultimi anni e nell’ultimo biennio può essere stimato in 1 milione e mezzo di euro. Seguiamo le linee guida che ci vengono date da Cristal Union per poi raggiungere gli obiettivi in Italia», racconta Alessio Bruschetta, amministratore delegato Eridania Italia. L’azienda – che comprende un headquarter a Bologna, lo stabilimento per il confezionamento dello zucchero di Russi a Ravenna e la raffineria di Brindisi – nel 2022 ha raggiunto in totale un fatturato di 372 milioni di euro.

Il percorso graduale di Eridania porta una filiera pensata in modalità di cooperativa verso l’economia circolare e l’impatto ridotto, in un settore che in Italia registra vendite da un milione e 700mila tonnellate

L’azienda nasce a Genova nel 1899 quando 12 soci unirono le proprie forze per dar vita alla «Società Anonima Eridania Fabbrica di Zuccheri» per produrre e commercializzare zucchero in tutta la penisola. Ricorda Bruschetta: «Eridania deriva dall’antico nome del fiume Po dove sorgevano gli zuccherifici visto il grande consumo di acqua per produrre lo zucchero». Già negli anni 30 gli stabilimenti di Eridania sono in grado di produrre il 60 per cento del fabbisogno nazionale e, in pieno boom economico, diventa il primo marchio dello zucchero in Italia. Nel 1979 passa al Gruppo Ferruzzi e, in seguito alla guida di Raul Gardini, nel 2003 viene acquisita dal gruppo Industriale Maccaferri di Bologna. Nel 2011 l’incontro con Cristal Union, che nel 2016 acquisisce il 100 per cento di Eridania. Nel corso degli anni ci sono molti cambiamenti: viene introdotto il packaging il colore rosso, vengono lanciate le referenze Zefiro e gli zuccheri di canna, l’azienda entra nel mercato dei dolcificanti, naturali e artificiali, e dei preparati per torte. «Abbiamo intensificato un’attività di diversificazione che vogliamo portare avanti anche in futuro», sottolinea Bruschetta.

A Bazancourt l’intero processo produttivo

«Oggi il consumo in Italia di zucchero è equivalente a 1 milione e 700 mila tonnellate, circa 30 chilogrammi pro capite. La produzione in Italia è stimata inferiore alle 200mila tonnellate per cui il 90 per cento di prodotto viene importato». Cristal Union produce circa 1,9 milioni di tonnellate di zucchero per un fatturato che nel 2023 ha raggiunto i 2,3 miliardi di euro. Basato sul modello di cooperativa, il Gruppo conta 9mila agricoltori e 2mila dipendenti. È il primo fornitore di zucchero per l’industria agroalimentare francese e commercializza i propri prodotti sotto i marchi Daddy ed Erstein in Francia ed Eridania in Italia. Ma tutto parte dallo stabilimento di Bazancourt, a nord di Reims, nella regione della Champagne-Ardenne in Francia, uno dei principali siti industriali di Cristal Union dove si svolge tutto il processo produttivo.

Dal campo all’estrazione

Le barbabietole vengono trasportate con i camion verso lo zuccherificio. Dopo essere state pesate e lavate, vengono tagliate in striscioline dette «fettucce» che, messe in acqua calda, rilasciano in modo graduale del saccarosio. Inizia così il processo di estrazione dello zucchero. Attraverso la fase di depurazione, il succo grezzo ottenuto viene trasformato in succo limpido e di colore giallo paglierino che, fatto bollire a temperature tra gli 80° e i 125° C, diventa un succo denso composto per il 65 per cento da saccarosio. La fase successiva è la cristallizzazione per ottenere appunto cristalli di saccarosio. Dopo un raffreddamento parziale e la centrifugazione, si ottiene lo zucchero bianco. Ottenuto il prodotto finale, lo zucchero viene trasportato via treno dalla Francia in Italia presso lo stabilimento di Russi con un impatto ambientale importante. La costruzione di un terminal ferroviario ha infatti permesso nel 2022 la riduzione di oltre l’80 per cento di emissioni di anidride carbonica.

Gestione dell’acqua e valorizzazione delle materie prime

Considerato l’articolato processo produttivo, Cristal Union investe ogni anno 40 milioni di euro per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità. L’acqua delle barbabietole viene riutilizzata al 100 per cento in un’ottica di economia circolare. Per quanto riguarda la decarbonizzazione, tra il 2010 e il 2020 c’è stata una riduzione del 15 per cento delle emissioni di CO2 e del 8 per cento del consumo energetico. Gli step successivi prevedono entro il 2030 la riduzione del 35 per cento di CO2 e del 10 per cento del consumo energetico per arrivare nel 2050 all’autosufficienza dei propri edifici. Un sistema di filiera corta prevede una distanza media di 30 chilometri tra i campi e gli zuccherifici mentre gli scarti vengono riutilizzati: la polpa delle barbabietole per la produzione di energia o come mangime per gli animali, le vinacce per la fertilizzazione agricola.

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Bambini che imparano dallo zucchero

Eridania invece ha intrapreso azioni per ridurre l’impiego della plastica, quasi la totalità degli imballaggi è riciclabile e le confezioni di Zucchero Classico del brand sono state trasformate in «pack parlanti» per informare i consumatori sugli obiettivi green raggiunti. Nel 2021 ha ottenuto la Certificazione Epd (Environmental Product Declaration) ed è impegnata in una serie di attività per promuovere l’educazione alimentare nelle scuole elementari con il programma “A scuola di dolcezza”. Attraverso il gioco, i bambini imparano l’importanza di una corretta alimentazione e l’uso equilibrato di zucchero.



Source link

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze